promosso da:

con il patrocinio di:

The President of European Commission

Department of Economic and Social Affairs
UNDESA
NGO section / ECOSOC

State University of Saint Petersbourg

Comitè economique et social europèen


Ministry of Regional Development and Local Government
--
Ministry of Economics
--
Ministry of Foreign Affairs
--
Ministry of Education and Science


International Ontopsychology Association
NGO in special consultative status with the Economic and Social Council of United Nations

Ministry of productive Activities

Rigas City Council

Italian Institute for Foreign Trade

Internet Holding, Russia
Congresso Internazionale
Business Intuition 2004

 
 
invito

 

    La Foil (Formazione Ontopsicologica Interdisciplinare Leaderistica), è promotrice del Congresso Internazionale “Business Intuition 2004” perché ritiene importante dare fondamento scientifico a questo argomento, centro di interesse per coloro che si occupano di economia, politica, società, psicologia e non solo.
    Attualmente, l’intelligenza impresariale è molto sprovveduta su come freme il senso cardiaco del business. Esperti di economia, di politica, di azione, anche se non sanno come avviene, sono consapevoli che l’intuizione è il filo sicuro della riuscita. Facendo un’analisi retrospettiva del business si rileva che dietro ad ogni successo c’è un uomo, un leader con la sua intuizione.
    Ma cosa è l’intuizione?
    La Foil dispone di strumenti che, nell’esperienza di 10 anni, hanno confermato l’ipotesi al punto razionale. Questi strumenti completano e superano le attuali conoscenze tecniche ed accademiche, puntando e specificandosi nel mondo interiore degli operatori economici, in quella soggettività esclusiva in cui si può isolare l’intuizione realizzatrice proteggendola da “informazioni standard garantiste”.
    Negli ultimi anni, la Foil ha illustrato il punto nevralgico che costituisce l’introduzione all’interno della Business Intuition.
    Oggi è comunemente accettato che le strategie imprenditoriali non si giocano più soltanto sul campo tecnologico e finanziario, ma soprattutto sul piano della gestione dell’uomo, vera risorsa a disposizione dell’economia.
    Dopo anni di fiducia “tecnocratica” incondizionata, comincia ad essere chiaro che, per quanto si utilizzino tecnologie sofisticate per raggiungere una efficienza che garantisca primato competitivo, occorre una conoscenza sulla reale e quotidiana dinamica delle persone e relative connessioni aziendali/impresariali.
    Ecco quindi che l’intuizione nel business gioca un ruolo fondamentale.
    D’altra parte è vero che ormai proliferano siti sull’intuizione, corsi, società di consulenza, workshop su come utilizzare la propria saggezza interna e come liberare l’enorme potere dell’inconscio nel processo di decisione nel business. Ma è altresì vero che, insieme a tanti sostenitori,si muovono anche tanti detrattori della business intuition, i quali sostengono che è stato dimostrato più volte che è un errore prendere decisioni sulla base della propria intuizione.
    Infine, c’è la posizione della scuola ontopsicologica, corrente contemporanea che si avvale di originali scoperte che hanno consentito la messa a punto di una logica operativa di base, che consente il rilevamento di complessi devianti e di induzioni gratificanti.
    Da più di trenta anni questa scuola ha dimostrato di poter isolare e distinguere il vettore che costituisce la struttura portante di quella intuizione che si fa proporzione nella complessità storica.
    La domanda quindi è: possiamo essere sicuri che i molti studiosi che si occupano di intuizione diano la soluzione del problema?
    È questo lo scopo che si prefigge il Congresso Internazionale Business Intuition 2004, rispondere a questa domanda instaurando la dialettica più interdisciplinare possibile sia per campo di azione economica, per esperienze pratiche, che per nazionalità, preparazione scientifica e culturale tra tutti coloro che interverranno, rimettendo a punto il tandem del passo leaderistico economico: intuizione e risultati.
    Il Congresso, di fatto, aprirà la reale avanguardia di conoscenza, competenza per la formazione, consulenza di psicologia manageriale ed economia d’impresa. A tutt’oggi, anche gli esperti più competitivi risultano non del tutto informati.
    Soprattutto i giovani di ambizione leaderistica troveranno il panorama attuale operativo del Giappone, U.S.A. e dell’Europa più avanzata, ed elementi del tutto innovativi che qualificano il successo.

Cordialmente arrivederci a Riga per questo evento vitale.

Acc. Prof. Antonio Meneghetti
Presidente FOIL

 
 

© Copyright 2004 FOIL Formazione Ontopsicologica Interdisciplinare Leaderistica
Tutto il materiale pubblicato in questo sito è copyright della FOIL.
È vietata la riproduzione, anche parziale, con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, di testi e fotografie senza l'autorizzazione scritta dell'Editore.